Stato di avanzamento

della procedura di autorizzazione al 13 marzo del progetto di impianto eolico Giogo di Villore.


Mercoledì 11 marzo scorso abbiamo ottenuto notizie aggiornate dalla Regione Toscana (o, più precisamente, dal “Settore VIA – VAS – Opere pubbliche di interesse strategico regionale” – in breve “Settore VIA”), sullo stato di avanzamento a cui si trova la domanda di Autorizzazione Unica, avanzata da  AGSM Verona S.p.A., per l’installazione dell’impianto eolico “Giogo di Villore”.
Riassumendo le fasi precedenti (chiaramente descritte nella scheda dedicata al progetto, messa in rete dalla Regione stessa)
https://www.regione.toscana.it/documents/10180/23766490/schedaweb.pdf/1da8ef63-d53b-5de0-9bef-e28d5e21e24e?t=1578484838043  
l’istanza per ottenere l’Autorizzazione Unica era pervenuta alla Regione il 31/12/2019. La relativa documentazione tecnica, che era stata depositata da AGSM il 23/12/2019, è stata esaminata dai tecnici della Regione e degli altri Enti coinvolti (ciascuno per le rispettive competenze): tale esame era per il momento finalizzato solo a verificare la completezza della documentazione (cioè non ancora ad entrare nel merito). 
Terminata questa verifica di completezza documentale, è risultata la necessità di chiedere ad AGSM alcune integrazioni al progetto, su aspetti che evidentemente non erano stati affrontati in modo esaustivo. E AGSM ha presentato le integrazioni entro il termine di legge, che scadeva lunedì 9 marzo ed era perentorio (cioè non suscettibile di proroga – come da comma 3 dell’art. 27bis).
Il Settore VIA della Regione ha quindi iniziato a verificare che le integrazioni presentate da AGSM siano davvero esaustive della completezza necessaria a descrivere l’intervento nei suoi vari aspetti. La fase, delicata, richiede attenzione e certo non è facilitata dalle generali limitazioni che tutti stiamo vivendo, e che stanno ostacolando ogni attività lavorativa.
Se e quando la completezza sarà stata verificata positivamente, il progetto, nella sua versione integrata (più estesa, quindi, di quella che la Regione aveva sin qui messo a disposizione degli altri Enti, sul proprio sito) sarà pubblicato sul sito della Regione stessa per 60 giorni, durante i quali dovranno pervenire le osservazioni. La pubblicazione, vale a dire l’apertura alle osservazioni, risulterà da un cambio nella pagina web dedicata ai progetti sottoposti a Provvedimento Autorizzatorio Unico Regionale (vedi link di seguito):
https://www.regione.toscana.it/-/procedimento-coordinato-e-provvedimento-unico  
Il riferimento al progetto passerà cioè dalla sezione (ora in alto nella pagina web) dedicata ai procedimenti di “Verifica amministrativa in corso a cura dell’Autorità competente e dei Soggetti interessati“, alla sezione “Consultazione” (proprio perché il progetto potrà finalmente essere oggetto di consultazione).
Contestualmente cambierà la “scheda” relativa al progetto: sarà sempre raggiungibile tramite un apposito link dalla stessa pagina web, e su di essa (importante) saranno chiariti modalità e recapiti a cui fare riferimento per inviare le osservazioni. Per avere un esempio di come (più o meno) sarà la scheda del progetto basta aprirne una che sia riferita a uno qualsiasi dei progetti che, attualmente, sono nella fase di “Consultazione“.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s